English Chinese (Simplified) French German Italian Japanese Spanish

Classifica e Risultati

ULTIMO RISULTATO
S.Angelo-Tribiano 0-0

CLASSIFICA COMPLETA
(aggiornata ogni lunedì sera)

CALENDARIO
RISULTATI e TABELLINO

Coppa Italia

Terzo Turno
girone 56
01/11 S.Angelo-Basso Pavese 1-0




COPPA ITALIA

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Intervista a Michele Scognamiglio (Direttore Sportivo)
Giovedì 08 Novembre 2018 01:23
Hits
Di seguito viene riportata l'intervista fatta dal nostro allenatore dei Giovanissimi Stefano Pozzi al nostro direttore sportivo Michele Scognamiglio mercoledì 07 Novembre 2018 nella sede del Sant'Angelo 1907 allo stadio Carlo Chiesa

1) Ciao Michele, com'è nata l'idea di venire al Sant'Angelo e cosa ti ha spinto ad accettare la proposta?


Il primo contatto con il Sant'Angelo è avvenuto nel dicembre dello scorso anno, mi riferisco al 2017. Luca Gaeli mi aveva contattato telefonicamente per chiedermi di venire a vedere una partita del Sant'Angelo e dargli qualche parere tecnico, così in amicizia, perché proprio Luca aveva una mezza idea di entrare in società; poi non si era combinato nulla e arriviamo così a Maggio di quest'anno, quando una riunione societaria mi informava che nel caso in cui alcune condizioni si fossero verificate mi sarebbe stato offerto il ruolo di Direttore Sportivo. Dopo 15 giorni una chiamata societaria mi ha esposto il piano biennale varato dal Consiglio e da li ho accettato e mi sono messo al lavoro per riuscire a costruire una squadra all'altezza delle aspettative.  Alcuni problemi famigliari non mi permettono di spostarmi molto da casa e il blasone del Sant'Angelo non mi ha lasciato alcun dubbio. Sono contentissimo della scelta che ho fatto, insieme alla dirigenza stiamo facendo il possibile per questa squadra.


2) Abbiamo ormai  incontrato tutte le rivali (TREVIGLIESE, SAN GIULIANO, CINISELLO, BASSO PAVESE).. come consideri la rosa del Sant'Angelo rispetto a queste squadre?


In un'intervista di quest'estate prima dell'inizio del campionato avevo dato come favorite Noi, Trevigliese, Cinisello, Basso Pavese e Tribiano, mi ero dimenticato solo il San Giuliano che la considero un outsider. Non credo ce ne sia una più forte dell'alta, i campionati si vincono in primavera e bisogna anche valutare come si muoveranno le squadre nel mercato di gennaio. Posso sicuramente dire che comunque il Sant'Angelo non è inferiore a nessuna di queste.


3) Puoi darci delle anticipazioni sul mercato? Vedremo facce nuove al ''Chiesa''?


Ci stiamo guardando intorno per valutare la possibilità di acquistare qualche giovane nuovo, perché fondamentalmente è lì che si vincono i campionati, con giovani di categoria. Siamo assolutamente contenti di quelli che abbiamo ma lavoriamo per dare al Mister più alternative possibili. Come ruolo cerchiamo degli esterni, sia bassi che alti. Sarà importante trovare anche un mancino puro per la fascia sinistra. Di più non posso dire.


4) A proposito di giovani, come valuti il lavoro del Settore Giovanile del Sant'Angelo?


Quando sono arrivato al Sant'Angelo ho avuto il piacere di conoscere quelle persone che lavorano quotidianamente nel settore giovanile e devo dire che sono ben organizzate e ben preparate. Stanno facendo un ottimo lavoro e credo che nel giro di 2 - 3 anni il nostro settore giovanile possa conferire alla prima squadra parecchi giocatori.

Io ho sempre sposato il progetto di una filiera importante, dobbiamo arrivare ad avere i giovani in prima squadra provenienti dalle nostre squadre giovanili, già quest'anno con l'inserimento di Allieri, Giambelluca, Cascone e Greco siamo a un buon punto, ma la strada è ancora lunga. L'Obiettivo di ogni ragazzo deve essere quello di poter un giorno giocare tra i grandi del Sant'Angelo.


5) Qual è l'obiettivo di questa stagione e dei prossimi anni?


E' stato fatto un programma biennale per permettere al Sant'Angelo di arrivare in eccellenza in un paio di anni e rimanerci. Non abbiamo nessun obbligo di vincere ma arrivati a questo punto bisogna crederci sia in campionato che in Coppa Italia.

Davanti alla società attuale bisogna solo togliersi il cappello, se dopo 5 anni dalla rinascita del Sant'Angelo calcio siamo qui a parlare di Eccellenza è solo merito loro, della loro passione e del loro impegno. Poi sono convinto che più andremo avanti più gente si avvicinerà a questa squadra aiutandoci ad arrivare a obiettivi importanti.


6) Sei soddisfatto della risposta dei tifosi o ti aspettavi di più?


Sono molto soddisfatto. So che alcuni ragazzi non possono ancora seguirci la domenica ma io, il Mister, la squadra siamo contentissimi dell'amore, della passione e del tifo che ogni weekend la nostra gente porta nei campi di gioco, dando una carica e una spinta particolare a chi gioca con questi colori. Sono sempre li, dall'inizio alla fine, a caricare la squadra.

Poi ci vuole tempo per avvicinare tutti i tifosi, saremo noi che dovremmo meritarci la loro fiducia. E ce la faremo.

Ultimo aggiornamento Giovedì 08 Novembre 2018 01:25
 

Sede

Stadio

Centro

Derby

Riepilogo

Articoli

Banner
Banner