English Chinese (Simplified) French German Italian Japanese Spanish

Classifica e Risultati

ULTIMO RISULTATO
S.Angelo-Romanengo 1-1

CLASSIFICA COMPLETA
(aggiornata ogni lunedì sera)

CALENDARIO
RISULTATI e TABELLINO

Coppa Italia

Primo Turno
girone 31
27/08 S.Angelo-Casteggio 3-1
13/09 Cob91-S.Angelo 2-1


COPPA ITALIA

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Sant’Angelo, che rimonta da batticuore
Lunedì 13 Febbraio 2017 20:09
Hits

SANT’ANGELO, CHE RIMONTA DA BATTICUORE: IN 10, BATTUTO 4-2 IL REAL MILANO IN TRASFERTA
4 dicembre 2016 – 12 febbraio 2017. Sono passati solamente due mesi per i tifosi barasini sembra un’eternità ma, finalmente, il periodo di digiuno è terminato. Il Sant’Angelo trova la sua prima vittoria nel 2017 battendo 4-2 in trasferta il Real Milano, grazie alle reti di Marchesi, Bejenaru (secondo gol in una settimana) e ai  due sigilli di un fenomenale Zingari. Le due reti milanesi sono state siglate da De Nigris e Pastore.
Per la 20esima giornata, Mister Severgnini scende in campo con il suo amato 3-5-2 che vede Qarri in porta; difesa a 3 (priva dello squalificato Bottini) con Pozzoli-Marchesi e Fratantonio; centrocampo a 4 con Orlandini e Carabelli al centro e Moschetti-Galmozzi ai lati; infine il tandem offensivo è composto da Zingari e Bejenaru.
Il Sant’Angelo parte con il piede sull’acceleratore, alla prima vera occasione passa in vantaggio al 3”: calcio d’angolo di Zingari sul quale piomba Carabelli che al volo colpisce la traversa, ma ci pensa Marchesi a risolvere la questione con una zampata da vero attaccante. Per il difensore barasino doc è il secondo gol in campionato, sempre pericoloso in area avversaria. Dopo il gol del vantaggio, il Sant’Angelo si trova padrone del campo costringendo il Real Milano a schiacciarsi nella propria metà campo, infatti i biancorossi nella prima frazione non impegnano mai Qarri. Dopo aver preso le giuste misure dell’avversario, il Sant’Angelo trova il raddoppio al 39” con Zingari che, con un tiro alla Del Piero, trova l’angolo lontano dove Crudo non può arrivarci. Per il numero 10 rossonero è l’11esima magia in questo campionato. I barasini chiudono il primo tempo in vantaggio di due gol.
Il Sant’Angelo inizia il secondo tempo cercando di chiudere la pratica milanese e per poco non trova il tris con un bel rasoterra di Orlandini che chiama al grande intervento Crudo. Come è successo nella scorsa giornata, il Sant’Angelo si “spegne” e il Real Milano ne approfitta: al 63” viene decretato un discutibile calcio di rigore per i padroni di casa per fallo di Galmozzi (che successivamente verrà espulso per proteste). Qarri fa il miracolo parando il rigore a Pastore, ma sulla ribattuta il più lesto di tutti è De Nigris che insacca a porta vuota, sorprendendo la difesa non del tutto pronta. Non passa neanche un minuto che il Real Milano trova un insperato pareggio, cosa che pochi minuti prima, nessuno si sarebbe mai immaginato. Questa volta è Pastore che si infila tra i giocatori rossoneri e batte Qarri. I barasini sono tramortiti da questo micidiale uno-due e per poco non passano in svantaggio in due occasioni, ma vengono graziati prima  dal neo entrato Martellotta che spreca calciando fuori da ottima posizione e poi da Pastore, il cui tiro finisce alla destra di Qarri. Da questo momento di “appannamento” il Sant’Angelo ne esce alla grande perché a 10 minuti dalla fine, Pozzoli inventa un bellissimo lancio per Bejenaru che scavalca Crudo in uscita e appoggia dolcemente la palla in rete. E’ il gol del sorpasso che fa esplodere i molti tifosi santangiolini venuti a Vimodrone per sostenere i propri ragazzi. Per il giovane “Ago” è la seconda marcatura in maglia rossonera in una settimana. Avanti così!  Acciuffato il vantaggio, il Sant’Angelo esagera trovando la quarta rete con uno scatenato Zingari che, da posizione quasi impossibile, trova l’angolo giusto. Per il classe ’92 è il 12esimo acuto in 20 partite che lo fa balzare in cima alla classifica marcatori. Al fischio finale è gioia per l’ambiente rossonero che assapora la vittoria dopo due lunghi mesi! (4 dicembre contro la Paullese).
Grazie alla vittoria conquistata e ai passi falsi della Paullese (sconfitta 1-0 dal Real Academy), del Tribiano (sconfitto in casa 1-0 dalla Soresinese) e della Luisiana (pareggio interno contro il Castelleone), il Sant’Angelo vede accorciarsi di soli 4 punti la distanza dalla capolista Luisiana. Non tutto è perduto!
Aver ritrovato i 3 punti fa guadagnare una bella dose di fiducia nei ragazzi di Severgnini che d’ora in poi, dovranno affrontare ogni partita come se fossero delle finali.
ADOSS RAGAZZI!!

Giovanni Rusconi

 

Sede

Stadio

Centro

Derby

Riepilogo

Articoli

Banner
Banner